Perché e come allenarsi con il cardio

1. inizia sempre la seduta di allenamento cardiovascolare con una fase di riscaldamento della durata di 5 minuti che può essere svolta con una camminata su tapis roulant a passo veloce;

2.la mente e il fisico necessitano di una fase di preparazione allo sforzo portando a regime progressivamente la respirazione, la temperatura corporea e i battiti cardiaci;

3.per effettuare un corretto allenamento cardiovascolare utilizza il cardiofrequenzimetro per regolare lo sforzo alle tue caratteristiche fisiche e al tuo obiettivo;

4.per una attività molto moderata utile a chi ha ripreso da poco l’attività fisica rimani tra il 50 e il 60% circa della tua capacità di sforzo massimo cardiaco;

5.imposta la velocità e la difficoltà dell’attività per raggiungere un equilibrio rappresentato indicativamente dalla capacità di riuscire a sostenere una conversazione con qualcuno;

6.per una attività finalizzata al dimagrimento rimani tra il 60 e il 70% circa della tua capacità di sforzo massimo cardiaco e quindi rimani tra i 130 e 140 battiti cardiaci al minuto;

7.per una attività cardiovascolare intensa e quindi se ti senti allenato e vuoi migliorare le prestazioni rimani tra il 70 e l’80% circa della tua capacità di sforzo massimo cardiaco;

8.per una attività che prevede risultati a livello agonistico rimani al 90% circa della tua capacità di sforzo massimo cardiaco;

9.una sessione di allenamento cardiovascolare è utile se dura tra i 35 e i 50 minuti in base a quelli che sono gli obiettivi condivisi con il tuo trainer di fiducia;

10.termina sempre la sessione cardiovascolare rallentando progressivamente lo sforzo con almeno 5 minuti a bassa intensità per adattare il corpo ad una successiva fase di riposo.